Cosmesi fai da te

Cosmesi fai da te: crema viso per couperose

Bentornati sul blog con una nuova ricetta!Oggi ho creato per voi la formulazione di una crema viso per pelle con couperose.

L’esigenza è nata per la mia amica Cristina di Oltre le Apparenze e ho deciso di farvi un video tutorial sul mio nuovo canale youtube! Siete già iscritti vero?

Le sostanze funzionali

Gli ingredienti importanti di questa ricetta sono tre: idrolato di camomilla, rigenerante e calmante della couperose, estratto glicerico di rusco, protettivo dei capillari e decongestionante, utilissimo per il trattamento della couperose ed estratto glicerico di mirtillo, dalle proprietà vasoprotettrici, lenitive, antirossori, ottimo per lavorare sul microcircolo, anch’esso magnifico per la couperose.

Vi ricordo che la couperose e la vasodilatazione può manifestarsi per motivi emozionali, sbalzi termici, disturbi digestivi, sbalzi ormonali, eccessiva esposizione ai raggi UV, quindi una buona crema viso da sola non basta, se non vengono cambiate le proprie abitudini, anche alimentari.

La ricetta della crema viso per couperose

Vi lascio qui la ricetta, anzi più corretto dire la formulazione e vi ricordo che le formulazioni da seguire, di solito vengono divise in fasi, identificate con lettere alfabetiche:

A identifica la fase acquosa e tutte le componenti idrofile che dovranno essere disciolte in essa, B identifica la fase oleosa e tutte le componenti lipofile che dovranno essere disciolte, C è la fase che indica gli ingredienti da inserire ad emulsione avvenuta e raffreddata (oli essenziali, alcuni attivi).

Ecco la ricetta:

FASE A

25 g acqua distillata

15 g idrolato di camomilla

10 g estratto glicerico di mirtillo

10 g estratto glicerico di rusco

5 g glicerina

FASE B

10 g burro karitè

2 g cera d’api

10 g olio di avocado

10 g coco silicone

5 g emulsionante

FASE C

2 g idracomplex

1 g vitamina E

1 g fragranza cosmetica

1 g conservante

Procedimento

  1. Indossare i dispositivi di sicurezza
  2. Pesare tutta la fase B e lasciare sciogliere a bagno maria
  3. Nel frattempo pesare tutti gli ingredienti della fase A, miscelare e mettere bagno maria
  4. Quando entrambe le fasi avranno raggiunto la temperatura di 60 gradi, versare la fase B nel contenitore con la fase A e miscelare accuratamente con il minipimer
  5. Aggiungere gli ingredienti della fase C e miscelare nuovamente
  6. Misurare il ph che deve essere pari a 5.5. ed eventualmente aggiustarlo
  7. Travasare in un contenitore completo di etichetta con ingredienti e data di creazione e conservare in luogo fresco e asciutto e al riparo da fonti di calore.
  8. Consumare entro 3 mesi

Buona Preparazione e se cerchi altre ricette, consulta la sezione apposita!

Dott.ssa Ambra Centra

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Twitter
Pinterest
Instagram