Cosmesi fai da te

Crema mani nutriente fai da te

Bentornati sul blog! Oggi vi lascio la ricetta della crema mani nutriente, utile da utilizzare in questa stagione!

Gli ingredienti della crema mani

Ho inserito all’interno della fase grassa della cera d’api, filmogena, protettiva, ammorbidente, del burro di karitè, protettivo, nutriente ed emolliente, dell’oleolito di calendula, con azione calmante ed elasticizzante, dell’olio di argan, ricco di vitamina E, con azione riparatrice e dell’olio di jojoba, dalle proprietà nutrienti, emollienti, protettive e lenitive.

Tra gli attivi, ho inserito Idracomplex, una miscela di sostanze umettanti per garantire e mantenere l’idratazione della pelle e proteine dell’avena, sostanza ad alto potere idratante, emolliente e lenitivo.

Pronti a spignattare?

La ricetta della crema mani

Per una corretta lettura delle ricette cosmetiche, ti ricordo che le formulazioni da seguire, di solito vengono divise in fasi, identificate con lettere alfabetiche: A identifica la fase acquosa e tutte le componenti idrofile che dovranno essere disciolte in essa, B identifica la fase oleosa e tutte le componenti lipofile che dovranno essere disciolte, C è la fase che indica gli ingredienti da inserire ad emulsione avvenuta e raffreddata (oli essenziali, alcuni attivi). Tutte le ricette sono espresse in grammi per evitare di mandarti in confusione tra peso e volumi.

FASE A

  • 62,7 g Acqua distillata
  • 5 g Glicerina Vegetale
  • 0,3 g Gomma xanthana

FASE B

  • 3 g Cera d’api
  • 6 g burro di karitè
  • 4 g oleolito di calendula
  • 4 g olio di argan
  • 3 g Olio jojoba
  • 8 g Olivem 1000

FASE C

  • 1 g idracomplex
  • 1 g proteine dell’avena
  • 1 g gocce fragranza
  • 1 g Conservante Cosgard

Il procedimento

  1. Pesare olivem 1000 (emulsionante) e metterlo da parte in un unico recipiente
  2. Inserire l’acqua in un contenitore dopo averla pesata e riscaldare   (attenzione a non superare i 65°).
  3. In un contenitore inserire glicerina e gomma xantana, unirle e poi aggiungerle all’acqua
  4. Pesare gli oli, burri e cere e posizionarli sulla piastra a riscaldare in un contenitore metallico  (attenzione a non superare i 65°)
  5. Sciogliere l’emulsionante nella fase B o fase grassa
  6. Togliere dalla fonte di calore entrambi contenitori e versare la fase B nella Fase A, miscelare e poi agitare con il mini pimer.
  7. Far raffreddare il prodotto continuando a girare manualmente e aggiungere allantoina, olio essenziale e conservante.
  8. Misurare il ph: deve essere pari a 5.5; nel caso sia maggiore o minore, aggiungere acido lattico o soluzione di soda al 30% e misurare nuovamente, fino a raggiungere il valore desiderato.
  9. Travasare in una jar completa di etichetta e conservare in luogo fresco e asciutto e al riparo da fonti di calore. Utilizzare entro 3 mesi.

Non sai da dove cominciare?

Iscriviti ai miei corsi on line scrivendo a fiordiglicine.home@gmail.com.

Ti aspetto!

Dott.ssa Ambra Centra

Please follow and like us:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Twitter
Pinterest
Instagram