tabs balsamiche effervescenti
Cosmesi fai da te

Tabs balsamiche: addio al raffreddore

Bentornati sul blog!

La ricetta delle tabs balsamiche inaugurano la nuova rubrica del blog, interamente dedicata alla sezione della cosmesi naturale fai da te! Essendo Gennaio, ho deciso di prepararvi delle ricette balsamiche per affrontare influenza, congestione nasale e tosse, notti insonni.

Le tabs balsamiche

Confesso che l’idea non è assolutamente mia, ma di Camilla Bellomo, mia carissima amica, anche lei erborista e cosmetologa, che da qualche anno ha lasciato Roma e si è trasferita sul Lago di Como e come me crea, spignatta e insegna.  Camilla mi ha suggerito la ricetta, ma io, per rispetto e per attitudine, ne ho creata una diversa. Lei le chiama “fumantine” perché si utilizzano per i fumenti, io invece le ho soprannominate tabs balsamiche. Sono piuttosto simpatiche da utilizzare perché sono frizzanti, come le bombe da bagno e possono essere usate sia per pediluvi che per fumenti classici.

Non esagerate nella quantità, 10 tavolette sono sufficienti per 5 giorni se usate fare i fumenti sia al mattino che alla sera e ricordate che è un prodotto adatto a sole persone adulte.

Gli ingredienti delle tabs balsamiche

Per creare le tavolette vi occorrono:

20 g di bicarbonato

20 g di acido citrico

15 burro di cacao

5 gocce olio essenziale di Cajeput

5 gocce olio essenziale di Canfora

5 gocce olio essenziale di Timo a timolo

Un pizzico di mentolo in cristalli

Procedimento delle tabs balsamiche

Ammorbidite il burro di cacao a fuoco lento e poi unitelo a bicarbonato, acido citrico, mentolo. Miscelate accuratamente, aggiungere gli oli essenziali velocemente e poi trasferire il composto all’interno di formine in silicone e mettere in frigorifero per 15 minuti. Trascorso il tempo di raffreddamento, lasciare riposare 24 ore e poi togliere le tabs dalle formine e conservare in un contenitore ermetico, in un luogo fresco e asciutto.

Perché abbiamo usato questi ingredienti?

Ho scelto 3 oli essenziali balsamici e il mentolo:

  • Cajeput (Melaleuca cajeputi Pow.): noto anche come tea tree bianco, ha un alto potere antisettico. Vanta un effetto calmante e armonizzante sull’organismo ed è indicato nel trattamento di disturbi dell’apparato respiratorio quali asma, bronchite, tosse, mal di gola e sinusite;
  • Canfora (Cinnamomum camphora (L.) J. Presl) vanta principalmente proprietà antinfiammatorie e balsamiche e trova impiego nelle malattie dell’apparato respiratorio;
  • Timo a timolo (Thymus vulgaris L.): varietà di timo specifico per le alte vie respiratorie;
  • Mentolo: allevia i disturbi bronchiali e le congestioni nasali, vanta capacità espettoranti e disinfettanti.

Se desiderate acquistare i vostri oli essenziali potete rivolgervi nei negoni fisici che hanno la linea Fitomedical oppure potete acquistarli on line sul sito di Cosmetolando.

A tal proposito, vi ricordo che è consentita l’autoproduzione cosmetica, mentre è vietata e punita penalmente la vendita di prodotti creati da privati: l’immissione in commercio è riservata ai laboratori ed aziende autorizzate. (Regolamento Europeo 1223/2009).

Preparate la vostra pentola con acqua calda, prendete il vostro asciugamano e dite ciao al vostro raffreddore!

A presto!

Dott.ssa Ambra Centra

Please follow and like us:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Twitter
Pinterest
Instagram