sos freddo nutri proteggi addolcisci

S.O.S. Freddo: nutri, proteggi, addolcisci

28 Febbraio, 2018 0 di Dott.ssa Ambra Centra

 Il freddo invernale con le sue temperature basse,  neve, ghiaccio, umidità, sbalzi di temperatura è arrivato e regna sovrano, ma la nostra pelle come reagisce? Con il freddo perde la sua idratazione, si assottiglia, si squama, assume un colorito grigiastro.

La pelle, nel periodo invernale, a causa della rigidità delle temperature, è meno ricca di ossigeno. Il sangue, infatti, è impegnato ad irrorare i nostri organi più interni, tralasciando la nostra pelle, più superficiale. Ciò comporta una diminuzione di ossigeno con una serie di eventi a catena come diminuzione di collagene che a sua volta provoca l’assottigliamento e la disidratazione della pelle, peggiora il colorito, diminuisce la quantità di scorie e radicali liberi eliminati. In più, l’alternanza di temperature molto calde delle nostre case e del freddo esterno aumenta e favorisce la disidratazione della pelle.

Le parti più colpite sono,ovviamente, quelle scoperte: viso e mani.

Quale beauty routine seguire durante il freddo invernale?

 Nutrire, proteggere ed addolcire: queste sono le cose da fare.

Dobbiamo abbandonare i prodotti cosmetici più leggeri come le creme fluide e le lozioni e lasciare spazio a creme più corpose come i burri e le mousse e ricchi di vitamina E. Una volta alla settimana è utile esfoliare la pelle con uno scrub leggero, labbra comprese, per stimolare il rinnovamento cellulare e prepararla a ricevere i nutrimenti successivi.

Sul viso è necessario utilizzare creme nutriente, preferibilmente le sera, compatibili con il proprio tipo di pelle contenti olio di jojoba e d’argan, rosa mosqueta melograno; sulle labbra è consigliato utilizzare stick e balsami labbra a base di il burro di karité, il burro di cacao, miele e la cera d’api: si eviteranno tagli e screpolature dolorose.

Per le mani è utile usare una crema più idratante la sera e più leggera durante il giorno. Per la sera si può utilizzare una crema a trattamento intensivo contenenti  olio di ricino o jojoba per rigenerare, olio di rosa mosqueta, estratti di  calendula per cicatrizzare. Di giorno si consiglia l’olio di macadamia, l’aloe vera, la glicerina e l’olio di nocciolo di albicocca; ancora una volta la cera d’api può rivelarsi un’ottima amica. Evitare prodotti a base di paraffina, perché è un ottimo protettore, per quanto non di origine vegetale,  ma non ha proprietà nutrienti, pertanto non avrebbe nessun effetto riparatore.

Consigli in ….cristalli!

  • Utilizzare acqua tiepida, mai troppo calda o fredda
  • Proteggere mani, labbra e viso con prodotti cosmetici idratanti e nutrienti come cere, oli e burri
  • Esfoliare delicatamente la propria pelle per stimolare il rinnovamento cellulare
  • Utilizzare la crema solare
  • Usare detergenti poco aggressivi
  • Utilizzare fondotinta con fattore di protezione all’interno
  • Idratarsi dall’interno bevendo acqua e tisane
  • Umidificare il proprio ambiente di lavoro e casalingo

Dott.ssa Ambra Centra